4WuZHVegXm1cjf7tl8WGMqKqxE0 LA FIAMMA DEL PECCATO: Oscar 2013: un po' di curiosità

sabato 23 febbraio 2013

Oscar 2013: un po' di curiosità

Io sono letteralmente malato di statistiche. Riguardo l'edizione numero 85 degli Academy Award che si terrà domani al Dolby Theater ce ne sono di interessanti. Ve ne suggerisco alcune.


- Come sembra, Argo potrebbe essere il favorito come miglior film, pur non essendo nominato per la miglior regia. Nella storia degli Oscar è succeso soltanto altre due volte: nel lontano 1931 quando vinse Grand Hotel e nel 1989, anno in cui invece trionfò A spasso con Daisy.

- Daniel Day-Lewis si appresta a ricevere la sua terza statuetta come miglior attore protagonista, dopo quelle ottenute per Il mio piede sinistro e Il petroliere. Se così fosse, stabilirebbe un record. Nessun attore è mai riuscito a trionfare tre volte in questa categoria: tre Oscar li hanno vinti anche Jack Nicholson e Walter Brennan, ma il primo ne prese uno come non protagonista per Voglia di tenerezza, il secondo addirittura tutti e tre nella categoria di supporto. Il vero record da battere però è quello dell'intramontabile Hatherine Hepburn, che si portò a casa ben quattro statuette e tutte come attrice protagonista.

- Tutti e cinque i candidati come attore non protagonista hanno già vinto. Se Robert De Niro riuscisse a spuntarla raggiungerebbe a tre i già citati Nicholson e Brennan (e quasi sicuramente Day-Lewis), avendo già preso il premio per Il padrino - parte II e Toro scatenato.

- Anche il grande Steven Spielberg potrebbe fare tripletta, dopo i successi si Schindler's List e Salvate il soldato Ryan. In questo caso raggiungerebbe nomi eccellenti come William Wyler e Frank Capra, portandosi a un solo Oscar dal record di John Ford. Come dire, la storia del cinema con la S maiuscola...

- Se invece, cosa piuttosto improbabile, la spuntasse come miglior regista Benh Zeitlin per Re della terra selvaggia, otterrebbe lo stesso magnifico risultato di Sam Mendes, che all'esordio dietro la macchina da presa ottenne la statuetta per American Beauty. Onestamente non ricorso se altri cineasti ci sono riusciti, se ne trovate per favore segnalatemelo. Esatto! Come mi ha giustamente segnalato Kimmika (grazie amica mia...), c'è riuscito anche Kevin Costner con Balla coi lupi nel 1990

- Silver Linings Playbook ha attori candidati in tutte e quattro le categorie: non succedeva dall'edizione del 1976, quando Quinto potere piazzò addirittura cinque attori, trovando i due protagonisti William Holden e Peter Finch (la spuntò quest'ultimo) a competere tra loro. Mi ha segnalato giustamente Paolo che anche Reds nel 1981 ebbe quattro candidati in altrettante categorie.

- Nessuna produzione girata in lingua non inglese ha mai vinto la statuetta come miglior film, quindi Amour potrebbe (difficilmente) stabilire un primato. In precedenza avevano ottenuto la nomination film come Sussurri e grida, La vita è bella, La tigre e il dragone.

Queste le curiosità che mi sono venute in mente stamattina. Se ne trovo altre le riporterò. In caso lo facciate voi scrivetemi.