4WuZHVegXm1cjf7tl8WGMqKqxE0 LA FIAMMA DEL PECCATO: Anteprima: Winter's Tale e il fascino dell'antica New York

lunedì 18 marzo 2013

Anteprima: Winter's Tale e il fascino dell'antica New York

Parliamo anche di un po' di (grande) cinema che verrà.
A New York stanno attualmente girando quello che secondo me sarà uno dei film-evento del 2013. Sto parlando dell'esordio alla regia di Akiva Goldsman, uno degli sceneggiatori più ricercati da Hollywood, premio Oscar per A Beautiful Mind di Ron Howard e autore dello script di parecchi altri blockbuster.
Tratto dall'omonimo romanzo pubblicato da Mark Helprin nel 1983 (in Italia è stato tradotto? Non credo), Winter's Tale è ambientato nella New York dell'epoca vittoriana, a cavallo tra XIX e XX secolo. Protagonista della storia è Peter Lake, ladro perennemente in fuga dal suo acerrimo nemico Pearly Soames, capo della gang più potente della città, gli Short Tails. A complicare le cose per lo small time crook arriva l'amore per la bella e fragilissima Beverly Penn. Tra ambientazione d'epoca e una trama che sconfina anche nel fantastico (meglio non rivelare nulla per evitare spoiler irritanti) Winter's Tale promette lo spettacolo della messa in scena newyorkese d'epoca - la fotografia è di un grande come Caleb Deschanel - e l'emozione delle grandi love-story.
Il cast d'attori è impressionante: Peter Lake ha il volto di Colin Farrell, Pearly Somes la fisicità e il carisma di Russell Crowe, mentre per la protagonista femminile Beverly è stata scelta Jessica Brown Findlay, una delle attrici-rivelazione della serie TV Downton Abbey. A completare il gruppo di star Jennifer Connelly, Matt Bomer, William Hurt, Kevin Durand, Kevin Corrigan, una leggenda vivente come Eva Marie Saint (ve la ricordate grandissima in Fronte del porto?) e addirittura Will Smith, che dovrebbe avere un ruolo ancora non annunciato ma che potrebbe essere  quello di Loyal Blacky Womble, il braccio destro di Pearly Soames.
Per prepararmi all'evento ho comprato il romazo di Helprin. Fino ad ora ne lo lette poche pagine, non posso dare un giudizio definitivo ma l'incipt è davvero impressionante, incentrato su un misterioso cavallo bianco che una mattina all'alba, in in piccolo porto nella parte sud di Manhattan, salva Peter Lake dalle grindie degli Short Tails e lega per sempre il suo destino a quello del protagonista.
Personalmente, non vedo l'ora di vedere in sala Winter's Tale...

Io sono molto ma molto elettrizzato...